Lego-terapia e autismo, incontro con Stella Maris

La Lego-terapia sarà il tema dell’incontro in programma giovedì 19 dicembre alle ore 17 al Centro per il Trattamento e la Ricerca nell’autismo (C.E.T.R.A.), in via dei Giacinti 6 a Calambrone (Pisa), nell’ambito degli “Incontri con l’Autismo”, promossi d’intesa con la Fondazione Stella Maris. Per iscriversi al seminario (gratuito) occorre scrivere a cetra@igm-care.it

Ne parlerà dr. Antonio Narzisi, dirigente psicologo all’IRCCS Stella Maris, curatore dell’introduzione per il pubblico italiano del Manuale di Lego-terapia: “«Questa terapia – spiega il dottor Narzisi – si basa sul naturale interesse per le costruzioni di tutti i bambini, anche quelli con disturbo dello spettro autistico o correlati. Nei bambini con disturbo autistico, in particolare, risultano più spiccate le abilità di tipo sistematizzante: classificazioni, tassonomie e tutto ciò che rientra nella sfera del prevedibile. E la costruzione Lego, fornendo un interesse comune ed un obiettivo da raggiungere, insegna a sviluppare capacità di socializzazione, la condivisione, il saper attendere il proprio turno, il mantenere un contatto visivo con l’interlocutore ed il saper seguire le regole sociali».

Ma come funziona? “Attorno a questo interesse per le costruzioni, che più spesso nei bambini con autismo potrebbe esitare in un’alternativa all’interazione sociale, la terapia basata sul LEGO ha sviluppato un programma di sviluppo sociale. – prosegue lo specialista – In altri termini viene proposto un efficace intervento clinico a partire da una naturale propensione dei bambini per il gioco con i mattoncini della Lego. Negli ultimi anni l’idea di disturbo dello spettro autistico, sia in termini di diagnosi che di trattamento, è stata destrutturata ed è in corso la costruzione di un’idea di disturbo dello spettro autistico considerata non solo alla luce delle difficoltà di chi ne è affetto ma pure delle eccezionali abilità che possono contraddistinguere le persone che vivono la ‘condizione’ autistica. Il manuale contiene tutto quello che è necessario conoscere per organizzare e far funzionare un ‘Club Lego’ per bambini affetti da disturbi dello spettro autistico o disturbi correlati. Il manuale approfondisce e prende in considerazione tutti gli aspetti pratici, dando utili consigli anche sull’organizzazione dello spazio, sulla disposizione dei mobili nella stanza e sulla scelta e la corretta conservazione dei materiali. Fornisce anche delle strategie per gestire il comportamento, l’ulteriore sviluppo delle capacità e la valutazione dei progressi conseguiti”. Da gennaio la Lego-terapia, come  programma di sviluppo sociale, verrà attivata proprio  al Centro Trattamento e Ricerca nell’Autismo.

Il C.E.T.R.A. è un centro accreditato e specializzato per l’autismo in convenzione scientifica con l’IRCCS Fondazione Stella Maris. In questo centro vengono applicati modelli evidence-based di trattamento che accompagnano la famiglia nell’ apprendere le strategie per comunicare con il figlio con autismo. Un team multidisciplinare sostiene i genitori migliorando la conoscenza delle esigenze di chi soffre di autismo, si tratta di un trattamento che agevola entrambe le parti, consentendo al bambino una migliore integrazione nel nucleo famigliare. Nel CE.T.R.A. viene dedicata una particolare attenzione alla “valutazione dell’outcome del modello terapeutico” attraverso l’uso di protocolli condivisi con la comunità scientifica internazionale.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina