Covid, Giani: "Raddoppio contagi Toscana mi preoccupa, zone rosse se necessario"

(foto gonews.it)

Raddoppio contagi Toscana, la parola a Giani

Da un indice medio di 500 contagi al giorno "è invece da cinque giorni che siamo alle soglie dei mille, quindi dal mese di gennaio al mese di febbraio si è sostanzialmente raddoppiato il livello di contagi".

Così il presidente Eugenio Giani commenta i dati della regione Toscana. L'aumento preoccupa Giani dopo le 5 settimane consecutive in zona gialla. Ma per quanto riguarda le varianti e le necessità di zone rosse locali spiega: "Se c'è la necessità di mettere la zona rossa per isolare i contagi soprattutto laddove si presentano le varianti io non mi fermerò e lo farò con molta decisione".

Al momento con i tamponi a tappeto nei comuni ritenuti a rischio come Chiusi (Siena), Sansepolcro (Arezzo) e domani Monteroni d'Arbia (Siena), "non ci sono grandissimi casi. Contemporaneamente di propria iniziativa i sindaci di queste realtà mi hanno chiesto di chiudere le scuole perché identificano lì la fonte di contagio"



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina