Ache 77, manifesti per Voce Amica Firenze

Volti accomunati dalla scritta “fragile” dai colori pop e accesi, opere contemporanee che contaminano lo spazio urbano innescando una riflessione sui temi della solitudine, dell’accoglienza, dell’ascolto e della fragilità emotiva. Sono i manifesti di Voce Amica Firenze, la più antica help-line italiana, realizzati dallo street artist Ache 77, ora affissi e visibili per tutte le strade della città di Firenze.

Dal centro storico alla periferia, attraverso i cinque quartieri della città, le opere sono state affisse per tutte le strade di Firenze, da piazza Santa Croce a via Allende, fino a piazza Tasso.

Due sono i soggetti realizzati da Ache77, stencil artist fiorentino d’adozione, e tra i fondatori della Street Levels Gallery: “Un angelo e una donna entrambi con la bocca coperta da un nastro adesivo con la scritta "fragile"- racconta l'artista - due personaggi che rappresentano diverse sfaccettature della fragilità: umana e terrena nel volto di lei, divina e celestiale nel volto di lui. Entrambi cercano la loro "voce amica" in due chiavi e modalità differenti”.  Ogni installazione riporta i riferimenti al servizio offerto tutti i giorni dalle 16 alle 6 del mattino da Voce Amica Firenze chiamando il numero 055 2478 666.

Il progetto ha preso vita grazie alla campagna di crowdfunding lanciata lo scorso febbraio con lo scopo di far conoscere il servizio di ascolto telefonico gratuito dell'associazione di volontariato Voce Amica Firenze. L’iniziativa è stata realizzata all’interno dell’iniziativa Social Innovation Jam 2 di Fondazione CR Firenze e Siamosolidali, in collaborazione con Impact Hub Firenze e Feel Crowd. L’iniziativa è stata copromossa inoltre dall’assessorato alla lotta alla solitudine e alle politiche giovanili del Comune di Firenze, con la partnership della Street Levels Gallery, prima galleria d’arte urbana a Firenze. Tra i realizzatori c’è Francesca Pignanelli, giovane creativa e videomaker, che ha portato avanti in ogni sua fase e aspetto l’idea.

Dichiara Marco Lunghi, Responsabile della Comunicazione di Voce Amica Firenze: “Siamo lieti di poter dare il via alla mostra delle opere realizzate appositamente per noi dall’artista Ache77 che ha abbracciato fin dall’inizio il nostro progetto e interpretato con le sue immagini forti e dirette quel senso di fragilità che caratterizza le persone che soffrono di solitudine, aggravata enormemente dalla situazione pandemica in corso. Ci auguriamo che l’avere avviato la mostra nel momento in cui possiamo cominciare a rivivere la città sia di buon auspicio per tutti. Tanti i donatori che hanno sostenuto e consentito la realizzazione del progetto. Li ringraziamo, segnalando tra questi per il generoso contributo l’Ente cooperativo ECOMAP scpa, la Professional Counseling School, la Fondazione Franceschi onlus”.

“Il servizio - ha sottolineato l’assessore alla lotta alla solitudine e alle politiche giovanili Cosimo Guccione - si caratterizza per il fatto che l’esperienza e la conoscenza messe in campo non si riferiscono a uno specifico settore per la risoluzione di specifiche problematiche ma svolge un preziosissimo servizio di “pura” accoglienza telefonica aperto incondizionatamente a tutti. Abbiamo inteso valorizzare ancor più questa importante iniziativa sottoscrivendo un protocollo d’intesa per la prevenzione delle vulnerabilità e fragilità sociali, il contrasto dell’isolamento sociale, il consolidamento e l’implementazione delle reti associative del territorio. Sono proprio queste reti che favorire l’ascolto e la promozione della cittadinanza attiva sul tema della solitudine".

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina