Löwengrube si espande e apre un locale a Modena

Continuare a investire e creare lavoro e opportunità è possibile, nonostante la crisi inflitta alla ristorazione dalle misure di contenimento della pandemia: lo dimostra Löwengrube con l’inaugurazione del nuovo ristorante aperto oggi a Modena, che sarà la più grande Bierstube Löwengrube d’Italia con numeri da record.

L’apertura a Modena, con 68 nuove assunzioni quando il locale sarà a regime, fa salire ad oltre 400 unità il numero totale delle persone impiegate in tutta Italia dalla rete Löwengrube, che a dispetto del nome e del format è un’iniziativa tutta italiana, nata dall’idea di Pietro Nicastro e Monica Fantoni. Tutto è partito da Capraia e Limite, dove ha ancora sede il primo locale.

A margine dell’inaugurazione, il Presidente di Confimprese Mario Resca ha dichiarato: “In un momento come l’attuale aprire un nuovo locale, soprattutto di dimensioni così importanti, è una sfida che il nostro associato Löwengrube ha colto per proiettarsi nel dopo pandemia e cogliere le opportunità che nascono dopo un grave periodo di crisi. Di fronte ai grandi cambiamenti vince chi sa adattarsi e fare sistema con merito, competenza e capacità di lavorare per lo stesso obiettivo. La ristorazione è tra i settori più colpiti dalla pandemia, in un anno ha perso il 52% del fatturato, ma ora è tempo di voltare pagina e gestire in sicurezza le aperture e non le chiusure. L’inaugurazione odierna punta a valorizzare l’esperienza del consumatore, che continuerà a essere al centro di ogni retail strategy.”

All’inaugurazione era presente anche il Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli. Il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini ha visitato ieri sera in anteprima il locale, accompagnato dai fondatori della catena Monica Fantoni e Pietro Nicastro e dagli affiliati locali Filippo Fochi, Ferruccio Perdisa, Fabio Pasini e Gianni Ugolini.



Tutte le notizie di Capraia e Limite

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina