Riapertura FiPiLi a 4 corsie anticipata di una settimana

riapertura fipili

È ufficiale: da mercoledì 13 ottobre la FiPiLi riaprirà a quattro corsie nel tratto Lastra a Signa - Ginestra Fiorentina.

"Con una settimana di anticipo sui tempi preventivati avverrà la riapertura della FiPiLi - spiega Dario Nardella, Sindaco della Città Metropolitana di Firenze - Sono stati mesi difficili, nei quali ci siamo assunti tutte la responsabilità di agire per l'esecuzione dei lavori di somma urgenza prima e quelli ordinari poi. Gli interventi non sono finiti perché va sanato il crinale di frana che ha richiesto tempi più lunghi, a motivo dell'assestamento e di tutti i passi necessari da compiere. Lo abbiamo sostenuto non da ora. La FiPiLi è solo formalmente una superstrada, ma di fatto sopporta gli effetti di un traffico autostradale alimentato soprattutto dai mezzi pesanti".

Ricordiamo che sono passati più di 9 mesi dall'iniziale crollo in via di Carcheri, che determinò la pericolosità della strada di grande comunicazione nel tratto tra Lastra e Ginestra. Se in un primo momento la questione non è stata così 'sentita' dalla popolazione per le chiusure ancora diffuse legate alla pandemia, dalla primavera le proteste di pendolari e cittadini si sono fatte sentire. Tra queste anche quelle dei 'dannati della Fi-Pi-Li', riuniti in gruppi social per dare informazioni su incidenti e rallentamenti in strada.

Riapertura FiPiLi, i lavori propedeutici

Per i lavori urgenti alla frana al km 10+300, sono state previste la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Lastra a Signa e Ginestra Fiorentina in direzione Mare, per il riposizionamento dei new jersey sul cordolo centrale, dalle ore 22.00 del 11/10/2021 alle ore 06.00 del 12/10/2021, e la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa in direzione Firenze dalle ore 22.00 del 12/10/2021 alle ore 06.00 del 13/10/2021 per la rimozione delle barriere new jersey presenti in carreggiata e che delimitano il cantiere. Alle 6 di mercoledì 13 ottobre la FiPiLi sarà riaperta a quattro corsie.

Torselli (Fdi): "Nardella bugiardo, i lavori dovevano già essere terminati"

“E’ a dir poco incomprensibile la soddisfazione del Presidente della Città Metropolitana Dario Nardella per la conclusione ‘anticipata’ dei lavori sulla Fi-Pi-Li. Ma di quale anticipo sta parlando? In realtà il sindaco aveva garantito alla Regione che i lavori sarebbero terminati il 21 settembre, cioè tre settimane fa. Ormai il Presidente della Città metropolitana viene smentito dalle sue stesse promesse".

E' quanto dichiarato da Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d'Italia nel Consiglio regionale toscano.

"Quel tratto è franato a gennaio scorso e sono serviti ben sette mesi per avviare i lavori. Un ritardo inaccettabile. Sapete perché è stato perso tutto questo tempo? Giani era impegnato a portare avanti le sue promesse elettorali che sono rimaste sulla carta, cioè la costituzione di Toscana Strade Spa di cui si sono perse le tracce. E poi era troppo occupato nel battibeccare con Nardella sul chi si dovesse occupare della Superstrada.

Finalmente mercoledì torneranno ad essere utilizzabili le quattro corsie tra Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa. Peccato che i sacrifici fatti dai toscani in questi mesi non saranno sufficienti. La Fi-Pi-Li è un'infrastruttura pensata male per la quale occorre trovare una cura definitiva".



Tutte le notizie di Lastra a Signa

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina