Da Livorno a Torino, le opere di Fattori in mostra alla Gam

Dipinti e acqueforti di Giovanni Fattori in prestito da Villa Mimbelli alla Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino


(foto da facebook)

Tre tele e dieci acqueforti della collezione civica del Museo Fattori dal 14 ottobre sono ospitate alla Gam, Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino dove è in corso una retrospettiva dedicata all'opera di Giovanni Fattori.

"La mostra organizzata dalla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino ci offre la possibilità di far conoscere e valorizzare il ricco ed importante patrimonio artistico della nostra città. Per la retrospettiva che Torino ha dedicato al nostro illustre concittadino, dal Museo Fattori infatti sono giunti in prestito nel capoluogo piemontese ben tre dipinti e dieci acqueforti. La scelta compiuta dai curatori della mostra di utilizzare il dipinto 'La signora Martelli a Castiglioncello' per la copertina del catalogo è un ulteriore riconoscimento del valore della collezione di Villa Mimbelli": così l'assessore alla Cultura del Comune di Livorno Simone Lenzi.

La mostra «Fattori. Capolavori e aperture sul '900» curata da Virginia Bertone e Silvestra Bietoletti presenta oltre 60 capolavori dell'artista livornese.

Organizzata e promossa da Gam Torino - Fondazione Torino Musei e da 24 Ore Cultura - Gruppo 24 Ore in collaborazione con l'Istituto Matteucci e il Museo Civico Giovanni Fattori di Livorno la mostra sarà visitabile fino al 20 marzo prossimo.

Il nuovo progetto, che si pone nel solco della collaborazione avviata negli anni passati tra il Museo Fattori e la Gam di Torino, rappresenta una importante occasione per valorizzare il patrimonio artistico della nostra città.

"La signora Martelli a Castiglioncello" (immagine utilizzata anche per la copertina del catalogo), “La torre rossa” e “Sulla spiaggia (Giornata grigia)” sono i dipinti entrati nel percorso espositivo di Torino mentre le acqueforti che sono state date in prestito alla Gam sono le seguenti: “Contadino e buoi”, “Il ritorno a casa”, “Le gabbrigiane”, “L'ora della ricreazione”, “Lungarno alle cascine”, “Pio bove”, “Ragazzo seduto in riva al mare”, “Una strada”, “Bovi” e “Bovi al carro”.

Fonte: Comune di Livorno - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina