Bici rubata torna alla proprietaria: merito di un 26enne che legge "la targa"

Ha visto una bicicletta in buono stato appoggiata ai cassonetti vicino a casa e, notando l’adesivo del Registro Italiano Bici, ha chiamato la Polizia Municipale. E il mezzo è stato così restituito alla legittima proprietaria.

Il protagonista della vicenda è un 26enne residente in via Carlo del Prete.

Tutto è iniziato giovedì scorso quando il giovane ha notato la bicicletta appoggiata ai cassonetti collocati sulla strada. Il mezzo, nonostante fosse in buone condizioni, sembrava abbandonato. Una volta avvicinatosi l’attenzione del 26enne è stata attirata da un adesivo attaccato al telaio, di colore nero e grigio con le scritte gialle del “Registro Italiano Bici” e sul quale era riportata la scritta "ATTENZIONE! Bicicletta Registrata" …. e il numero di targa (un codice alfanumerico di 8 caratteri).

L’adesivo invitava anche a contattare le forze dell’ordine.

Il giovane aveva sentito parlare della targatura delle bici, opportunità che negli anni Ufficio Città Sicura con ausilio della sezione Ciclisti della Polizia Municipale ha messo a disposizione dei cittadini possessori di velocipedi con iniziative mirate. Ha così portato la bicicletta a casa e venerdì pomeriggio si è messo in contatto con la centrale operativa raccontando all’agente di custodire presso la sua abitazione la bici trovata. L’operatore della centrale operativa ha quindi attivato la procedura prevista chiedendo i riferimenti i riferimenti e il codice alfanumerico contenuti nell’adesivo sulla bici. Una volta verificato che la bicicletta era stata rubata ha contattato la proprietaria residente in viale Redi.

Sabato mattina il mezzo è stato recuperato di ciclisti della Polizia Municipale che lo hanno riconsegnato alla legittima proprietaria che ha ringraziato sia il giovane che gli agenti.

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina