È morto Nazzareno Bisogni, capo ufficio stampa della Cgil Toscana

nazzareno bisogni

Un collega stimato che per 25 anni ha svolto un lavoro egregio all'interno della Cgil Toscana come ufficio stampa, andando a coprire anche la comunicazione per la Fondazione Caponnetto. Il giornalismo fiorentino e toscano piange Nazzareno Bisogni, cronista 73enne scomparso ieri. Originario dell'Umbria, viveva a Scandicci e aveva fatto della sua passione per il giornalismo il suo vivere, prima con radio e tv locali, poi nel maggiore sindacato toscano. Poi un grave male che in pochissimo tempo lo ha travolto e lo ha portato via dall'affetto dei cari.

La salma sarà esposta sabato 16 luglio, dalle 12 alle 14, presso la sede regionale della CGIL Toscana in Via Pier Capponi 7 a Firenze, saletta Stampa 1° piano.

Le esequie si svolgeranno poi in forma privata a Montone (Perugia), suo paese natale.

Alla famiglia e ai colleghi il cordoglio della redazione di gonews.it per il lavoro condiviso assieme.

Il cordoglio del presidente Eugenio Giani

“Ci lascia un giornalista serio e attento, che ha sempre unito l’autorevolezza professionale con una forte passione militante”. Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, esprime il suo cordoglio per la scomparsa del giornalista Nazzareno Bisogni, storico resposabile dell’ufficio stampa della Cgil.

“Ha raccontato per una lunga stagione – prosegue - le vicende del mondo del lavoro e del sindacato ed è stato protagonista di importanti battaglie in difesa della libera informazione. Ai suoi familiari le mie affettuose condoglianze”.



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina