Finanziamento per Lucart SpA: 101 milioni per potenziare l'economia circolare

Lucart SpA, gruppo multinazionale che promuove un modo sostenibile di produrre carta, noto per i brand Tenderly e Lucart Professional, ha beneficiato di un finanziamento di 101,4 milioni di euro concesso da un pool di istituti composto da UniCredit (nel ruolo di Global Coordinator e Intercreditor Agent), BNL BNP Paribas, Banco BPM, BPER Banca, Crédit Agricole Italia, Intesa Sanpaolo-Divisione IMI Corporate & Investment Banking (tutti Joint Mandated Lead Arrangers con UniCredit) e MPS Capital Services. UniCredit e Intesa Sanpaolo hanno svolto anche il ruolo di Sustainability Coordinator, Facility Agent e Agenti SACE.

L’operazione è assistita da Garanzia SACE, volta a supportare i piani di crescita delle imprese italiane, ha una durata di 6 anni e si articola in quattro finanziamenti, due dei quali Sustainability-Linked grazie all’introduzione di obiettivi di sostenibilità concordati con i due Sustainability Coordinator. Gli obiettivi individuati riguardano temi rilevanti per Lucart e per il settore di appartenenza, anche alla luce del PNRR, quali la riduzione dei consumi idrici e il recupero dei rifiuti.

La somma a disposizione della storica azienda lucchese - che si distingue per i continui progressi in innovazione e sostenibilità - è destinata a supportare e a dare continuità agli investimenti a sostegno dell’economia circolare e dell’implementazione, nella catena di produzione, di impianti e macchinari con maggiore efficientamento delle risorse idriche ed energetiche.

“La sostenibilità è l’elemento che ispira le nostre innovazioni e le relazioni con i nostri stakeholder” - ha dichiarato Andrea Fano, Chief Financial Officer di Lucart -. Siamo quindi felici di constatare come il nostro percorso sia seguito e sostenuto dai più importanti istituti di credito del Paese che apprezzano il nostro modello di business e il nostro approccio determinato a ottimizzare l’uso delle materie prime e a ridurre gli scarti trasformandoli in nuove risorse. Il finanziamento ottenuto si inserisce in un percorso di rafforzamento della struttura patrimoniale del Gruppo per supportare l’ambizioso piano di crescita previsto dal nostro Piano Strategico”.

Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit ha commentato: “Siamo orgogliosi di aver guidato anche questa nuova operazione di finanziamento per Lucart. Ciò conferma la capacità del nostro Gruppo di assicurare continuità di supporto alle eccellenze produttive del territorio. Lavoriamo per aiutarle a conciliare i temi di business e sostenibilità, intercettandone le esigenze e rispondendo con soluzioni specifiche capaci di accompagnarne gli investimenti in chiave ESG. La sostenibilità è un fattore determinante nei percorsi di sviluppo delle aziende e UniCredit è impegnata a supportare concretamente le imprese nella transizione verso modelli produttivi a minore impatto ambientale”.

Richard Zatta, Responsabile Global Corporate della Divisione IMI CIB di Intesa Sanpaolo dichiara: “Lucart rappresenta un’eccellenza italiana e internazionale che ha saputo abbracciare da tempo i temi della sostenibilità ambientale. Il Gruppo Intesa Sanpaolo è in prima linea nel supportare la clientela verso la transizione a un’economia con basse emissioni attraverso specifici plafond di finanziamento e una vasta offerta di prodotti di investimento sostenibili e responsabili”.

“SACE e Lucart hanno costruito negli anni un rapporto solido e fatto di successi. – ha dichiarato Marco Mercurio, responsabile Mid Corporate Centro Nord di SACE – Siamo, quindi, contenti di continuare a supportare i piani di crescita di questa eccellenza toscana, che da sempre investe in innovazione e sostenibilità”.

Nell’ambito dell’operazione, le banche sono state assistite da Legance – Avvocati Associati, con il partner Guido Iannoni Sebastianini, la senior associate Alessia Solofrano e l’associate Federico Liberali.

Lucart
Lucart è un gruppo multinazionale che promuove un modo sostenibile di produrre carta. Attraverso un approccio sistemico, volto a ottimizzare l’utilizzo delle materie prime e a ridurre gli scarti trasformandoli in nuove risorse. Lucart realizza prodotti tissue (articoli in carta destinati al consumo quotidiano quali carta igienica, carta per cucina, tovaglioli, tovaglie, fazzoletti etc.), airlaid e carte monolucide. Le attività produttive dell’azienda, fondata nel 1953 dalla famiglia Pasquini, sono distribuite su 3 Business Unit (Business to Business, Away from Home e Consumer), impegnate nello sviluppo e nella vendita di prodotti con brand come Tenderly, Tutto, Grazie Natural e Smile (mercato Consumer) e Lucart Professional, Fato, Tenderly Professional, e Velo (mercato Away from Home). La capacità produttiva è superiore a 396.000 tonnellate/anno di carta, su 12 macchine continue. Il fatturato consolidato è superiore a 550 milioni di euro e le persone impiegate sono 1.700 presso 10 stabilimenti produttivi (5 in Italia, 1 in Francia, 1 in Ungheria, 2 in Spagna e 1 in UK) e un centro logistico. Dal 2021 partecipa al Global Compact Network Italia delle Nazioni Unite e ha ottenuto il rating di sostenibilità “Platinum” da parte della società di certificazione indipendente Ecovadis.

UniCredit
UniCredit è una banca commerciale pan-europea con un modello di servizio unico nel suo genere in Italia, Germania, Europa Centrale e Orientale. Il nostro obiettivo primario è dare alle nostre comunità le leve per il progresso, offrendo il meglio a tutti gli stakeholder e liberando il potenziale dei nostri clienti e delle nostre persone in tutta Europa.
Serviamo oltre 15 milioni di clienti, che sono al centro di ciò che facciamo in tutti i nostri mercati. UniCredit è organizzata in quattro macroaree geografiche principali e due fabbriche prodotto, Corporate e Individual Solutions. Questo ci permette di essere vicini ai nostri clienti facendo leva sulla scala del Gruppo per offrire una gamma completa di prodotti.
La digitalizzazione e il nostro impegno nei confronti dei principi ESG sono fattori chiave per il servizio che offriamo. Ci aiutano a garantire eccellenza ai nostri stakeholder e a creare un futuro sostenibile per i nostri clienti, le nostre comunità e le nostre persone.

Intesa Sanpaolo
Intesa Sanpaolo è il maggior gruppo bancario in Italia – punto di riferimento di famiglie, imprese e dell’economia reale – con una significativa presenza internazionale. Il business model distintivo di Intesa Sanpaolo la rende leader a livello europeo nel Wealth Management, Protection & Advisory e ne caratterizza il forte orientamento al digitale e al fintech. Una banca efficiente e resiliente, è capogruppo di fabbriche prodotto nell’asset management e nell’assicurazione. Il forte impegno in ambito ESG prevede, entro il 2025, 115 miliardi di euro di finanziamenti impact, destinati alla comunità e alla transizione verde, e contributi per 500 milioni a supporto delle persone in difficoltà, posizionando Intesa Sanpaolo ai vertici mondiali per impatto sociale. Intesa Sanpaolo ha assunto impegni Net Zero per le proprie emissioni entro il 2030 ed entro il 2050 per i portafogli prestiti e investimenti, l’asset management e l’attività assicurativa. Convinta sostenitrice della cultura italiana, ha sviluppato una rete museale, le Gallerie d’Italia, sede espositiva del patrimonio artistico della banca e di progetti artistici di riconosciuto valore.

SACE
SACE è il gruppo assicurativo-finanziario italiano, direttamente controllato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, specializzato nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale attraverso un’ampia gamma di strumenti e soluzioni a supporto della competitività in Italia e nel mondo. Da quarantacinque anni, il Gruppo SACE è il partner di riferimento per le imprese italiane che esportano e crescono nei mercati esteri. Supporta, inoltre, il sistema bancario per facilitare, con le sue garanzie finanziarie, l’accesso al credito delle aziende con un ruolo recentemente ampliato da nuovi strumenti per sostenere la liquidità, gli investimenti per la competitività e per la sostenibilità nell’ambito del Green New Deal italiano, a partire dal mercato domestico. Con un portafoglio di operazioni assicurate e investimenti garantiti pari a 165 miliardi di euro, SACE, insieme a tutte le società del Gruppo – SACE FCT che opera nel factoring, SACE BT attiva nei rami Credito, Cauzioni e Altri danni ai beni e SACE SRV, specializzata nelle attività di recupero del credito e di gestione del patrimonio informativo - serve oltre 25 mila aziende, soprattutto PMI, supportandone la crescita in Italia e in circa 200 mercati esteri.



Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina