Irregolarità e lavoratori senza permesso di soggiorno in aziende agricole di Cortona

Nelle giornate del 14 e 15 settembre personale dell’Arma di Cortona con il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Arezzo, ed i colleghi dell’Arma forestale locale hanno eseguito dei controlli di aziende agricole e di alcuni cantieri edili, che portavano al deferimento di quattro titolari di azienda e di due cittadini extracomunitari impiegati senza permesso di soggiorno, in particolare:

Mercoledì scorso a Cortona i militari operanti hanno denunciato in stato di libertà a vario titolo alla Procura della Repubblica, due italiani responsabili di aziende agricole, poiché presumibilmente responsabili dei reati di impiego in attività lavorativa di cittadini stranieri privi di permesso di soggiorno valido per esercitare un impiego, non formati in materia di sicurezza e non sottoposti a sorveglianza sanitaria. Nella stessa attività sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria due cittadini stranieri poiché privi di un documento d'identificazione valido e per non aver ottemperato al decreto di espulsione, emesso dal Prefetto. Ai titolari delle ditte sono stati comminati provvedimenti di sospensione delle attività imprenditoriali ai sensi dell’art. 14 co. 1 del d.lgs. 81/2008 ed elevate ammende per complessivi euro 2.800 circa, nonché recuperi contributivi per euro 4900.

Ieri, sempre a Cortona, i carabinieri nell'ambito di mirata campagna congiunta di controlli dei cantieri nel settore edile, al termine di attività ispettiva, hanno segnalato in stato di libertà due imprenditori per i presunti illeciti di non aver predisposto idoneo servizio igienico assistenziale, per aver allestito il ponteggio metallico sprovvisto di adeguati parapetti e piani di calpestio e per aver permesso lavorazioni in quota senza l’utilizzo di adeguati dispositivi anticaduta. A carico di una delle due ditte è stato comminato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per gravi motivi in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, medesimo episodio sono state elevate ammende e sanzioni per complessivi euro 3.500 circa.



Tutte le notizie di Cortona

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina