EcoMaratona del Chianti Classico, presentata una medaglia speciale

Per moltissimi runner è il ricordo più prezioso, la medaglia finisher, primo premio che viene messo al collo proprio sul traguardo, quando le emozioni danzano vorticosamente per aver completato le proprie fatiche. Un cadeau speciale quello della 15^ EcoMaratona del Chianti Classico che affianca al valore simbolico di questo oggetto un rilievo morale, essendo frutto di un programma di solidarietà.

GIOCARE CON L’ARTE – Squadra che vince non si cambia e il Comitato Organizzatore dell’EcoMaratona del Chianti Classico ha rinnovato la collaborazione che vede il gemellaggio della manifestazione con l'Associazione El Ouali di Bologna e l'associazione 1514 Oltre il muro di Padova per la produzione delle medaglie finisher nell’accampamento di profughi a Tindouf (Algeria).

“Giocare con l’arte”, questo il progetto che coinvolge oltre 50 - 60 bambini delle scuole primarie, di cui 15 con disabilità sia fisiche che mentali, che, a rotazione, tre volte a settimana, partecipano al laboratorio creativo e lavorano l'argilla per produrre le medaglie della 15^ EcoMaratona del Chianti Classico. I bambini hanno così occasione di arricchire il patrimonio di esperienze sensoriali e abilità motorie, sviluppare creatività e socialità, temi molto delicati in una comunità caratterizzata dalla condizione di profughi.

LA MEDAGLIA – Un medaglione in argilla bianca, a ricordare le strade bianche percorse durante la gara, sul quale sono dipinti tre cipressi che si stagliano sul profilo delle colline e sullo sfondo un casolare. Verde per la EcoMaratonina e rossa per la EcoMaratona del Chianti Classico, entrambe sono completate dal nome e dalla data della gara e da un cordino abbinato.

“Dopo gli anni di pandemia, durante i quali questo circolo virtuoso di collaborazione con l'Associazione El Ouali di Bologna e l'associazione 1514 Oltre il muro di Padova era stato interrotto, ritrovare l’intesa perfetta è stato la prova che il programma solidale è parte integrante del nostro evento. Ci auguriamo davvero che questa opportunità possa alleviare i disagi di questi bambini”, ha detto Mauro Clarichetti, Presidente del Comitato Organizzatore della EcoMaratona del Chianti Classico. “Conquistando questa medaglia, i nostri atleti portano a casa un pezzo unico dal valore morale inestimabile”, ha aggiunto Mauro.

 

Fonte: Ufficio stampa



Tutte le notizie di Castelnuovo Berardenga

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina