Incidente sul Gran Sasso, muore escursionista di Sansepolcro

Tragico incidente sul Gran Sasso, sul Corno Grande ai pilastri di Pizzo Intermesoli, dove due alpinisti, uno di 55 anni di Roma e uno di 42 anni di Sansepolcro (Arezzo), hanno perso la vita. I due ieri mattina avevano raggiunto l'Abruzzo per un'arrampicata sul Gran Sasso, attraverso la Via ferrata Intermesoli, ma in serata se ne erano persi i contatti e non erano rientrati a casa, così verso le 23 il Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese è stato attivato. L'allarme, infatti, è scattato alle 23, quando l'auto di uno dei due era ancora parcheggiata ai Prati di Tivo. A segnalare il doppio decesso è stato il sito informativo emmelle.it, notizia confermata anche dal Soccorso alpino.

In queste ore è in corso il recupero dei corpi da parte del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese.

L'escursionista toscano deceduto è Marco Paccosi, 43anne di Sansepolcro. Di Paccosi erano note a Sansepolcro la grande passione per la montagna e le sue arrampicate in cordata. Il corpo del 43enne è stato ritrovato a seguito delle ricerche del Soccorso alpino e speleologico, in località Pizzo Intermesoli nel comune di Puetracamela. La morte è avvenuta proprio a seguito di una arrampicata in cordata, durante la quale è precipitato ai piedi di un canalone.

L'altra vittima è Luca Iani, 56 anni, residente a Roma, anch'egli morto nella caduta.



Tutte le notizie di Arezzo

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina