Jova Beach Party in sicurezza grazie all'empolese Se.Al.

Il più grande evento dell'estate 2022 si è svolto in totale sicurezza grazie anche alla società di ingegneria Se.Al. di Empoli. Stiamo parlando del Jova Beach Party 2022, il tour di 21 spettacoli in 12 diverse località d'Italia che ha visto Jovanotti animare le più belle spiagge nazionali (e non solo, fantastiche anche le tappe di Aosta e Milano) insieme a tanti artisti della musica e a personaggi del mondo dello sport e della cultura.

Ad assicurare che decine di migliaia di spettatori assistessero agli spettacoli in sicurezza ha pensato la Se.Al., società di ingegneria composta da un team di professionisti che ha maturato una lunga esperienza nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, insieme ad altri organismi del settore e alla società Trident.

La collaborazione e la professionalità che Se.Al. ha messo a disposizione degli enti preposti al rilascio delle autorizzazioni (Prefetture, Questure, Vigili del Fuoco, e altri enti) con la Trident, l'agenzia organizzatrice del tour diretta da Maurizio Salvadori, ha garantito che la passione per la musica e la voglia di divertimento dei tanti spettatori potessero essere manifestate nella massima sicurezza.

Il tutto è stato possibile grazie al lavoro di progettazione della squadra di ingegneri e tecnici della Se.Al. che già alcuni mesi prima dell'avvio del tour era al lavoro per pianificare gli eventi e garantire che le spiagge potessero accogliere le migliaia di fan, attraverso la progettazione di percorsi di accesso, vie di esodo, spazi destinati ad accogliere il pubblico e molti altri accorgimenti necessari per il rispetto delle normative antincendio.

"In prima istanza il nostro impegno per il Jova Beach Party - spiega Gioacchino Giomi, responsabile tecnico di Se.Al. per il Jova Beach Party ed ex comandante del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - ha riguardato la progettazione delle aree che dovevano ospitare gli eventi, un lavoro che ha interessato molte spiagge, luoghi non usuali per il pubblico spettacolo e quindi con un impegno particolare per il rispetto delle normative di sicurezza, soprattutto in relazione all'esodo degli spettatori. Durante il confronto per l'approvazione dei progetti che sono stati presentati alle Commissioni di Vigilanza, devo dire che c'è stato un confronto franco per trovare le soluzioni migliori affinché si potesse realizzare lo spettacolo con le caratteristiche richieste da Jovanotti e al tempo stesso garantendo il livello di sicurezza necessario".

Si chiude così un grande evento estivo che ha dato, dopo mesi di restrizioni e privazioni, una svolta positiva, il tutto nella massima sicurezza.

Fonte: Se.Al. - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina