Trofeo CONI, giovani atleti da tutta Italia nella Valdichiana Senese

Giacomo Grazi

La più importante manifestazione sportiva multidisciplinare italiana dedicata agli under 14, tornata a svolgersi dopo due anni a causa dello stop provocato della pandemia e ospitata quest’anno in Valdichiana Senese, ha visto primeggiare il Comitato Regionale del Lazio, guidato dal Presidente Riccardo Viola (con 112 punti) sulle 23 delegazioni presenti (comprese quelle delle comunità italiane di Canada e Svizzera). Sul podio, al secondo posto, è giunto il Comitato Regionale della Lombardia (108 punti) e, a seguire, il Comitato Regionale del Veneto (107).

A proclamare il vincitore della settima edizione del Trofeo, sono stati il Presidente del Comitato Organizzatore e del CONI Toscana, Simone Cardullo la responsabile del Territorio e Promozione CONI, Cecilia D’Angelo, nel corso della cerimonia di chiusura che si è svolta nel pomeriggio di sabato scorso, al Parco Acqua Santa di Chianciano Terme. Hanno preso parte oltre 3200 atleti nella fascia di età di 10-14 anni, e più di 800 tecnici e accompagnatori, che in Valdichiana Senese si sono misurarsi in 41 discipline di 35 Federazioni Sportive Nazionali e 6 Discipline Sportive Associate.

Il Presidente dell’Unione dei Comuni e Sindaco di Torrita di Siena, Giacomo Grazi: “Con la settima edizione del Trofeo CONI è stato il momento della nostra Valdichiana Senese ad ospitare ragazzi, ragazze e famiglie provenienti da tutta Italia. Grazie ai tanti volontari, alle tante associazioni sportive e di volontariato, ai dipendenti di tutti i Comuni della Valdichiana Senese ed a tutti coloro che si sono spesi per l'organizzazione, che vi garantisco non è stata banale... anzi. Ogni Comune aveva un referente che ha cercato di far tornare tutti i tasselli del mosaico. Grazie a tutti e tutte e grazie a questi giovani da tutta Italia ci rimarranno nel cuore, nella speranza di rivederli tutti”.

Alla cerimonia di chiusura, oltre a tutte le giovani atlete ed atleti, con i rispettivi rappresentati dei Comitati Regionali ed hai tanti rappresentanti istituzionali, hanno preso parte il Sindaco di Montepulciano (comune capofila dell’Ambito turistico Valdichiana Senese), Michele Angiolini, il Sindaco di Chianciano Terme (comune capofila), Andrea Marchetti e l’Amministratore delegato di Terme di Chianciano S.p.A. (che nel Parco termale dell’Acquasanta, cuore della cittadina termale, ha ospitato la cerimonia di chiusura della manifestazione), Carloalberto Martellozzo.

In occasione della cerimonia di chiusura, Michele Angiolini, Sindaco di Montepulciano e comune capofila dell’Ambito turistico Valdichiana Senese ha sottolineato l'importanza che questa manifestazione ha assunto per il territorio, per la valorizzazione della destinazione turistica e per il valore formativo ed educativo dello sport. “Il Trofeo CONI 2022 si è chiuso dopo un grande sforzo organizzativo, in un quadro molto complesso, viste le condizioni meteorologiche che, in molti casi, hanno costretto a rivedere il programma ed i campi di gioco - ha scritto nel profilo social personale il sindaco Michele Angiolini a conclusione dei giochi -. Eppure sul volto delle ragazze e dei ragazzi non è mai sparito il sorriso, segno di gioia e di divertimento. Ho chiesto al Coni di vederci presto per fare il punto, per capire se dobbiamo correggere e dove possiamo ulteriormente migliorare, perché è nostra intenzione continuare ad investire nello sport, negli impianti sportivi e nel turismo sportivo” - conclude Angiolini.

“Un’emozione fortissima vedere la nostra città accogliere questo prestigioso evento - ha affermato Andrea Marchetti, sindaco di Chianciano Terme, comune capofila del trofeo - che ha citato, immediatamente dopo chiusura del trofeo sul suo profilo social ufficiale, una frase di Nelson Mandela sullo sport: “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose al mondo. Parla ai giovani in un linguaggio che capiscono. Lo sport può creare speranza, dove prima c'era solo disperazione. È più potente di qualunque governo nel rompere le barriere razziali. Lo sport ride in faccia ad ogni tipo di discriminazione”. E così è stato nel vedere con volti sorridenti e gioiosi quei 3200 atleti, provenienti da tutte le regioni di Italia, ragazzi e ragazze uniti nello sport, pronti tutti ad esibirsi nuovamente al parco termale nel cantare insieme l’inno nazionale a chiusura della manifestazione.

La pioggia incessante dello scorso venerdì ha sicuramente penalizzato quelle gare che si sono svolte in luoghi all’aperto ma non ha fermato gli organizzatori, gli atleti e le atlete ed i tanti volontari, che in ogni Comune coinvolto della Valdichiana Senese si sono adoperati, senza sosta, per garantire lo svolgimento delle numerose discipline.

“Voglio ringraziare tutte le maestranze che hanno contribuito a risolvere brillantemente le criticità create dal forte maltempo. Troppo spesso, dopo le lamentele per gli inevitabili disagi, ci si dimentica di ringraziare: operai, tecnici, e anche amministratori comunali, che hanno sacrificato giorni, notti, festività a loro stessi e alle loro famiglie, per il bene della comunità - afferma Andrea Marchetti -. Un grazie veramente di cuore a tutte le persone che con la pioggia torrenziale, in situazioni estreme, hanno lavorato per permettere a tutte le cittadine della Valdichiana Senese colpite, di tornare alla normalità in così breve tempo consentendo anche alla manifestazione del Trofeo Coni 2022 di non subire disagi”.

Con i palloncini con i colori della bandiera italiana, che sono stati liberati in cielo, e i fuochi d’artificio, che hanno illuminato la cittadina termale a conclusione della manifestazione, sono stati salutati tutti i partecipanti con l’auspicio, anche da parte dell’Amministratore delegato di Terme di Chianciano S.p.A, Carloalberto Martellozzo, di rivedere tutti questi giovani con le loro famiglie alle Terme di Chianciano e in tutto il territorio della Valdichiana Senese.

Il Trofeo CONI 2022 per la prima volta si è svolta in un territorio diffuso come quello dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese, partner istituzionale della manifestazione, assieme alla Regione Toscana.

La Finale Nazionale edizione estiva del Trofeo CONI 2022, che ha avuto come ambasciatrice la campionessa senese del fioretto, Alice Volpi, è stato il primo evento trasmesso in diretta su due canali dell’ItaliaTeamTV, la piattaforma OTT del CONI, dando la possibilità alla Valdichiana Senese di mostrare le cittadine e i numerosi impianti a disposizione nel territorio. E, come avviene per i Giochi Olimpici, con il momento solenne dello spegnimento del braciere i giovani atleti hanno fatto festa gioiosi tutti insieme, in attesa dell’edizione del Trofeo CONI invernale, che si svolgerà in Trentino nel mese di dicembre quando, ancora una volta, tanti giovani, nuovamente, potranno “vivere il loro sogno”.

Fonte: Unione Comuni Valdichiana - Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Montepulciano

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina