A bilancio 8 milioni a Montespertoli per i Poli dell'Infanzia e della Salute

(foto gonews.it)

Nell’ultima seduta del Consiglio Comunale è stata approvata una manovra finanziaria di quasi 8 milioni di euro che permetterà lo sviluppo di una nuova area nel capoluogo di Montespertoli.

L’Amministrazione Comunale ha pianificato da tempo che nella valle del Turbone, nell’area di via dello Schiavone, sorgeranno due edifici strategici per la vita dei cittadini: il Polo dell’Infanzia per bambini e bambine dagli 0 ai 6 anni, da un lato, e il nuovo Polo della Salute, dall’altro. Tra gli interventi finanziati con la variazione di bilancio approvata anche l’investimento per il recupero dell’ex Circolo di Lucignano e la sua conversione in struttura per turismo accessibile e spazi di aggregazione.

“Una manovra così ampia e organica mette mano allo sviluppo di Montespertoli a 360 gradi e lo fa grazie a tante risorse che siamo riusciti ad ottenere dal PNRR. Rimettiamo in moto il cantiere del Polo della Salute, acceleriamo fortemente per il nuovo Polo d’Infanzia, realizziamo una struttura di turismo accessibile a Lucignano e rifinanziamo la messa in sicurezza pedonale della frazione di Anselmo. Sono grandi impegni che provano a tenere insieme tutto il territorio cercando uno sviluppo che sia armonico e inclusivo nonostante le difficoltà del caro energia e del caro materiali. Ora dobbiamo correre per fare tutto nei tempi previsti.” commenta il Sindaco Alessio Mugnaini.

Nuovo Polo d’Infanzia
Per il Polo 0-6 all’inizio di novembre è stata firmata la convenzione con il Ministero dell’Istruzione per l’ottenimento di un contributo a fondo perduto di 4,6 milioni di euro. Il finanziamento, derivante dai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), prevede tempistiche stringenti per l’avvio dell’opera, con la conclusione dei lavori entro il 31 dicembre 2025. È stato quindi necessario inserire rapidamente nel piano triennale delle opere pubbliche il nuovo cronoprogramma dei lavori e nel bilancio è stato inserito l’intero ammontare del finanziamento PNRR.

Contestualmente si è provveduto all’inserimento del mutuo da 2 milioni di euro per l’urbanizzazione dell’area dove sorgeranno le nuove scuole: l’intervento prevede la realizzazione di un tratto iniziale di strada ed una racchetta interna verso l’edificio delle nuove scuole, l’adeguamento di via Schiavone, una rotonda su via Montelupo e nuovi parcheggi a servizio del polo scolastico.

In totale, quindi, ammontano a 6,6 milioni di euro le risorse investite per la realizzazione del nuovo polo scolastico.

È stata inoltre anche avviata la fase di co-progettazione con l’Istituto Comprensivo “Don Lorenzo Milani” con un primo incontro tra progettisti, insegnanti, pedagogista e tecnici comunali che si è svolto nel pomeriggio di mercoledì 23 novembre. La co-progettazione continuerà nei prossimi mesi anche con il coinvolgimento dei genitori e della cittadinanza.

“Nidi e scuole dell’infanzia, nel nostro Paese, hanno consolidato nel tempo una loro specifica identità educativa. Queste due storie hanno vissuto in parallelo e ora, grazie alla nascita dei Poli 0-6, pensati per realizzare la continuità educativa tra il nido e la scuola dell’infanzia, attraverso la massima integrazione possibile tra i due servizi educativi, si incontrano, dialogano e si potenziano vicendevolmente con reciproci vantaggi grazie alla condivisione di principi, valori e pratiche educative. Il nostro progetto ha come obiettivo la costruzione di contesti accoglienti progettati come luoghi in cui si intrecciano relazioni dove, ciò che conta, è come ci si sente al suo interno dove si sviluppano vissuti, affetti, attraverso i quali il bambino sperimenta e costruisce la sua identità perché nello spazio si cresce e si educa. Nei prossimi mesi, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo e la Pedagogista del comune, faremo un lavoro collegiale orientato all’allestimento degli spazi affinché la scelta degli arredi e la loro disposizione, consenta ai bambini di sviluppare appieno le loro potenzialità in modo globale” commenta l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Daniela Di Lorenzo.

Nuovo Polo della Salute
Uno dei primi obiettivi dell’Amministrazione Comunale, fin dall’inizio del mandato nel 2019, era quello di riattivare e portare a compimento l’iter per la costruzione del nuovo Polo della Salute. All’inizio dell’estate 2022 è stata finalmente aperta l’area del cantiere alla presenza dell’azienda USL Toscana Centro e del direttore della Società della Salute Empolese Valdelsa, oltre che di rappresentanti del raggruppamento temporaneo d’impresa. Tutto era pronto per dare il via ai lavori, ma a causa dell’aumento esponenziale dei costi dei materiali edili si è reso necessario uno stop per la valutazione di questi aumenti: ciò ha portato la creazione di un fondo ad hoc di circa 739 mila € che servirà per pagare gli aumenti nel corso dell’avanzamento del cantiere. La realizzazione del Polo della Salute costerà al Comune di Montespertoli circa il +40% in più rispetto a quanto previsto.

Turismo accessibile a Lucignano
Sono circa 300 mila € quelli introitati nel bilancio comunale dal PNRR, tramite la Società della Salute Empolese Valdelsa Valdarno, per la riqualificazione dell’ex Circolo di Lucignano che sarà riconvertito per progetti di autonomia per persone con disabilità.

L’immobile sarà oggetto di una ristrutturazione sostanziale che lo trasformerà in una struttura per turismo accessibile in modo da assicurare a chiunque voglia fare turismo e visitare il territorio di poterlo fare senza difficoltà e in condizioni di autonomia e sicurezza.

Nell’immobile troverà spazio anche una sala polivalente per le esigenze e le iniziative degli abitanti della frazione.

In questa manovra, infine, è stato inserito anche l’importo di 165 mila euro per il finanziamento dell’aumento costi di costruzione dei nuovi marciapiedi e rotonda nella frazione di Anselmo che vede quindi un aumento da 700.000 euro a 865.000 euro. I prossimi passaggi su questo progetto sono l’approvazione del progetto esecutivo e la nuova gara di appalto.

“Lo sforzo del Comune di Montespertoli in termini di investimenti pubblici sul territorio è senza precedenti: le risorse messe in campo col bilancio dell’ente e con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza saranno in grado di trasformare completamente il volto del nostro comune, potenziando le strutture pubbliche, aumentando i servizi, riqualificando il tessuto urbano, migliorando la vivibilità dei borghi. Il nostro intento è che il Servizio Lavori Pubblici diventi strumento a servizio della crescita economica, sociale e ambientale del territorio, e per questa ragione la struttura comunale si sta impegnando continuamente nella progettazione degli interventi e nell’attrazione delle risorse dall’esterno. Con questo costante lavoro contiamo di vedere entro la fine del prossimo anno l’avvio di cantieri che cambieranno completamente Montespertoli, dotandola di infrastrutture all’avanguardia, che miglioreranno sostanzialmente la vita dei cittadini” conclude il vicesindaco Marco Pierini, che detiene anche la delega ai Lavori Pubblici.

Fonte: Comune di Montespertoli - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Montespertoli

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina