Palpeggia una donna sul treno, denunciato per violenza sessuale un 58enne

IMMAGINE AGENTE POLFER

Ha palpeggiato ripetutamente una donna sul treno, ma lei si è messa ad urlare spaventata, tanto che le grida sono arrivate fino all’orecchio del Capotreno che ha chiamato la Polizia.

E’ accaduto ieri mattina, a bordo del Regionale 6910 proveniente da Chiusi e diretto a Siena.

Dalla ricostruzione degli agenti della Polfer è emerso che la donna, salita sul convoglio a Rapolano Terme, si è seduta accanto al finestrino e, non avendo a fianco altre persone, ha appoggiato la borsa sul seggiolino, quando il treno è ripartito alla volta di Siena.

Dopo alcuni minuti, si è sentita toccare sul fondoschiena e sulla gamba, ma in un primo momento, non ha realizzato di cosa si stesse trattando.

Poiché però la molestia è proseguita, di scatto si è girata, e ha notato che un uomo seduto dietro di lei, aveva infilato la mano tra i due sedili.

A quel punto si è messa a gridare attirando l’attenzione del Capotreno che ha allertato la Polizia Ferroviaria.

I poliziotti hanno atteso il convoglio alla Stazione Ferroviaria e una volta arrivato sono intervenuti immediatamente ed hanno bloccato il molestatore, 58enne italiano, residente a Montepulciano.

Dopo aver effettuato gli accertamenti necessari l’hanno, pertanto, denunciato per violenza sessuale.

Tutte le notizie di Siena

<< Indietro
torna a inizio pagina