Pitti Uomo 95, eleganza e lifestyle: benvenuti a Firenze capitale della moda

(foto Luca Bruschi per gonews.it)
(foto Luca Bruschi per gonews.it)

Pitti Uomo è alla sua 95esima edizione e quest’anno si festeggiano i 30 anni di Pitti Immagine Uomo. Una manifestazione storica che, da Firenze, detta le regole del lifestyle contemporaneo e le tendenze della nuova stagione per il menswear, la moda maschile, in tutto il mondo, con le collezioni dedicate al prossimo inverno di oltre 1230 marchi, 568 dei quali esteri.

Firenze capitale della moda dall'8 gennaio, fino a venerdì 11 gennaio, tutti gli occhi sono puntati su Firenze, che, dalla splendida Fortezza da Basso, si propone come faro nel Fashion system. Oltre alle collezioni, dalla centralissima Fortezza Medicea alla Stazione Leopolda, contenitore utilizzato da Pitti Immagine per gli eventi e le mostre dedicate ai diversi linguaggi della contemporaneità, la città si anima di eventi collaterali, con sfilate e installazioni degli stilisti e dei brand.

Tema guida di quest’anno è The Pitti Box, viaggio dentro e fuori i saloni che si trasformano in Surprise Box.  Pitti Uomo è un contenitore di idee e di novità da aprire di stagione in stagione. Tutto il percorso è scandito dalle box che immergono il pubblico in un viaggio multisensoriale.

Qualche numero:  36 mila visitatori in totale del salone, oltre 25 mila i compratori all’ultima edizione invernale per un’esposizione che copre 60.000 metri quadrati, divisi in sezioni con 13 tappe in cui si articola il percorso dentro la moda uomo.

Quest’anno il ‘casual chic’ vince su tutto. Pitti Immagine Uomo 95 vede un ritorno all’eleganza, al bianco e nero e ai colori naturali, dopo le esplosioni di colore dalle sgargianti tinte pop che hanno dominato l’anno scorso. Un inno vero e proprio alla natura. Formula di outfit modulare e intercambiabile, quella del ‘globetrotter’. Il nomade metropolitano gioca sulle sintesi ed è capace di adattarsi ad ogni occasione, dall’asfalto all’aereo, dall’ufficio alla gym. La moda diventa 'eco-sostenibile’ con nuovi livelli di sperimentazione tecnologica e materiali creativi e alternativi, provenienti dal riciclo, ma non solo. Nascono collezioni amiche dell’ambiente, riciclabili a loro volta, sempre sorprendenti. Grande attenzione all'artigianalità e al Made in Italy quest'anno, con attenzione alla filiera e alla sostenibilità.

Una manifestazione tanto ricca ha portato a Firenze diversi volti noti ospiti di feste e alle sfilate, dall'ex calciatore Christian Vieri, allo chef Bruno Barbieri a Patrick Dempsey di Grey’s Anatomy, da Ilary Blasi a Benji e Fede.

A Pitti Uomo 95 due aziende di successo dell'Empolese ai microfoni di gonews.it.

Chiarastella Foschini

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina