Giornalista molestata a Empoli, Daspo di 3 anni per il responsabile

giornalista molestata

Giornalista molestata: ufficializzato il Daspo a Empoli

Nella giornata di martedì 30 novembre il questore di Firenze Filippo Santarelli ha emesso un Daspo di 3 anni nei confronti del 45enne della provincia di Ancona responsabile di aver molestato la giornalista Greta Beccaglia durante la diretta tv a Empoli.

Il tifoso, un ristoratore della provincia di Ancona, è stato individuato con le immagini delle telecamere e la giornalista lo ha querelato per le molestie.

Un altro tifoso è stato successivamente denunciato e a lui è stato inflitto un Daspo di 2 anni.


"Ho sentito il prefetto di Firenze che mi ha preannunciato che di qui a poco sarà emesso un provvedimento di Daspo nei confronti di un uomo, identificato come quello che si è reso responsabile di quei gesti insopportabili, dì cui si conoscono ora le generalità".

Lo afferma il sottosegretario all'Interno, Carlo Sibilia. La misura del Daspo era già stata invocata per il 45enne della provincia di Ancona ritenuto responsabile del palpeggiamento a Greta Beccaglia, giornalista molestata mentre faceva il suo lavoro fuori dallo stadio Carlo Castellani dopo la partita Empoli-Fiorentina.

"Bene ha fatto - aggiunge Sibilia - la giornalista Greta Beccaglia a sporgere denuncia querela per i gravissimi episodi dì molestie, di cui c'è testimonianza video, verificatisi nei suoi confronti in prossimità dello stadio di Empoli. Intanto tutta la mia personale solidarietà va alla donna ed alla professionista". "Siamo tutti con lei e contro questa barbarie ingiustificabile", prosegue il sottosegretario, ringraziando le forze dell'ordine "per la tempestività con la quale hanno agito per individuare il molestatore nel più breve tempo possibile, anche per dare il segnale inequivocabile che tali episodi non sono socialmente accettabili".

Il responsabile, secondo quanto appreso, dovrà rispondere anche di violenza sessuale quando sarà confermata la denuncia nei suoi confronti.



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina