Temporali forti e vento in Toscana, firmato lo stato di emergenza regionale

Montaione, albero sulla strada

Downburst in tutta la regione, le notizie: stato di emergenza in Toscana e allerta meteo estesa fino al 19 agosto


 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da gonews.it (@gonews_it_)

Un grande nubifragio si è abbattuto sulla Toscana poco dopo le 10 di oggi, giovedì 18 agosto. Fitta pioggia unita a un forte vento hanno colpito tutte le zone della nostra regione, causando anche alcuni danni. Ci sono anche notizie tragiche riguardo due morti.

Sono in corso gli interventi dei vigili del fuoco in tutta la Toscana per cercare di limitare i danni. Per oggi era stata emessa dalla Regione Toscana una allerta meteo di codice giallo per temporali e rischio idrogeologico.

Molte persone stanno già postando sui social immagini di quanto avvenuto. C'è chi parla di alberi caduti e di auto danneggiate, a molti il forte vento ha spostato alcuni attrezzi tenuti fuori casa. Sono stati minuti intensi.

"Con la sala operativa stiamo seguendo la forte perturbazione che sta attraversando la Toscana con raffiche di vento sopra i 100km/h. Il sistema regionale di Protezione Civile è attivo e sono già in corso interventi in varie Province per cadute di alberi e messa in sicurezza" ha scritto il presidente Eugenio Giani.

Il nubifragio è avvenuto a pochi giorni di distanza da un evento simile che ha causato allagamenti e problemi nel Fiorentino.

A Massa la tromba d'aria ha causato il ferimento di un addetto alla manutenzione dentro un deposito dei pullman. Danni al mercato di Marina di Carrara, spazzati via ombrelloni e sdraio lungo tutta la costa. Maltempo in Versilia - QUI

A Marina di Vecchiano, alberi caduti hanno costretto l'Anas a chiudere tratti di strade statali come l'Aurelia al km 323 a Pisa, la Sarzanese-Valdera a Lajatico, la strada del Passo del Cerreto al km 12,4 a Fivizzano.

A causa della caduta di alberi in carreggiata, dovuta al maltempo, provvisoriamente chiuso al traffico un tratto della strada statale 12“dell’Abetone e del Brennero”, in entrambe le direzioni, all’altezza del km 44 a Borgo a Mozzano in provincia di Lucca. Sul posto sono presenti le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità e per ripristinare la circolazione il prima possibile.

A Livorno pioggia e vento hanno causato la caduta di alberi (uno in piazza Mazzini e uno in piazza Grande), oltre che di rami (uno caduto in via di Salviano sulla carreggiata, e rami in carreggiata anche sulla rotatoria Boccaccio/Levante).

Sono circa 100 le persone evacuate dalle loro abitazioni nei comuni di Massa (30) e Carrara (70). La protezione civile sta allestendo un riparo per la notte nelle scuole e nelle palestre messe a disposizione dai comuni.

Decine le persone rimaste ferite. "Sono in stretto contatto anche con le nostre strutture sanitarie - ha dichiarato il presidente Giani - questa la situazione dei feriti al momento a causa del maltempo e presi in carico dal nostro sistema sanitario. 32 feriti nella ASL Nord Ovest, 15 feriti nella ASL Centro, 3 feriti lievi arrivati a Careggi già dimessi, 1 ferito per la ASL Sud Est già dimesso". Qui il dettaglio nel nord ovest della Toscana, dove sono avvenuti i due decessi.

Stato di emergenza in Toscana, estesa l'allerta meteo

"Ho appena firmato lo stato di emergenza regionale della durata di 6 mesi per gli eventi meteorologici del 15 agosto 2022 e del 18 agosto 2022 nel territorio delle Province di Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato, Città Metropolitana di Firenze, Arezzo, Siena, Pisa, Livorno, Grosseto" A dichiararlo nel pomeriggio il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, in una conferenza stampa a Carrara dedicata ai gravi fenomeni meteorologici di oggi. "Dall’incontro – ha aggiunto Giani - è emerso con chiarezza che i danni sono pesanti e riguardano tutta la regione con una concentrazione soprattutto sulle zone costiere, nelle province di Lucca e Massa Carrara".

"Si è trattato - ha spiegato ancora il presidente - di un evento straordinario, un 'downburst' , questo il termine tecnico, collegato al passaggio del fronte temporalesco si è originato nella zona di San Vincenzo, quindi nella bassa provincia livornese, e ha poi seguito l’andamento della costa fino alle Alpi Apuane, spostandosi poi verso l’interno fin oltre Firenze e in prossimità di Arezzo. L’evento avverso e le fortissime raffiche di vento che ha prodotto hanno causato soprattutto la caduta di alberi, di qui i due morti e i numerosi feriti e i danni molto ingenti su tutto il territorio". Il presidente ha ricordato le due vittime (i tragici eventi si sono verificati a Marina di Carrara e a Lucca) e ha espresso il suo sentimento di vicinanza alle famiglie colpite dal lutto.

Giani ha poi annunciato di aver subito contattato il direttore della protezione civile nazionale Fabrizio Curcio: già nei prossimi giorni arriveranno da Roma gli ispettori che coadiuveranno la protezione civile regionale nell’effettuare il censimento dei danni al fine di poter richiedere lo stato di emergenza nazionale, ipotesi sulla quale Giani ha detto di aver riscontrato "un atteggiamento favorevole".

Emilia-Romagna, Liguria e Toscana starebbero valutando di avanzare al Governo una proposta comune di richiesta di stato di emergenza. Gli assessori alla Protezione civile delle tre regioni, interessate dalla stessa perturbazione, oggi avrebbero preso i primi contatti. La possibile volontà di richiesta congiunta è stata anticipata durante una riunione al Dipartimento nazionale di Protezione civile, in particolare per garantire supporto a privati e imprese.

Due persone sono morte a Lucca e Carrara - QUI

La situazione nell'Empolese Valdelsa - QUI

La situazione nel Cuoio - QUI

Problemi a una conceria nel Comprensorio - QUI

A Barga persone ferite da un tetto divelto - QUI

La situazione a Firenze e provincia - QUI

Danni anche in Versilia - QUI

Estesa l'allerta meteo - QUI

Danni tra Prato e Pistoia - QUI

Albero contro furgone a Poggibonsi, ferito conducente - QUI

Mercati ko, danni anche a Empoli - Qui


Il riassunto della Regione

MASSA CARRARA
- Una vittima
- Due plessi scolastici danneggiati
- Oltre 100 persone evacuate da alcune abitazioni e dai campeggi della costa
- Decine di strade interrotte, causa smottamenti, caduta di rami ed alberi
- In Lunigiana problemi con la rete elettrica

LUCCA
- Una vittima
- A Fornaci di Barga un albero è caduto su una strada mentre transitava un auto colpendola: i 4 viaggiatori feriti sono stati ricoverati con 1 codice rosso e 3 verdi
- Decine di strade interrotte, causa smottamenti, caduta di rami ed alberi

PISTOIA
- Un ferito, strade interrotte, alcune scuole danneggiate e danni anche alla rete elettrica

PRATO
- A Carmignano una scuola materna sede di seggio elettorale è stata danneggiata. Sono in corso verifiche

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO 



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina