FdI torna a Torre sulla questione spaccio: "La sinistra non è voluta intervenire"

Come Fratelli d'Italia Fucecchio vogliamo tenere viva l'attenzione sul problema già esistente della mancanza di sicurezza purtroppo tornato di stringente attualità dopo l'aggressione subita da una nostra giovane concittadina agli inizi di settembre sulle strade delle Cerbaie.

E' per questo, che la mattinata di sabato 26 Novembre ci vedrà presenti con un gazebo in Piazza San Gregorio nella frazione Torre per incontrare i cittadini e iniziare una campagna di ascolto che toccherà tutti gli angoli del territorio comunale e che ci porterà alle amministrative 2024.

Già da almeno dieci anni, il centrodestra fucecchiese per voce dei suoi rappresentanti, ha spesso espresso preoccupazione sull'argomento sentendosi sempre dire che tutto andava bene o, quantomeno, non così male come in altre zone della Toscana e d'Italia.

Oggi che le cronache ci rendono famosi non più per la bellezza dei nostri boschi, ma per i traffici illeciti che in essi vengono consumati, esprimiamo ancora e con forza tutta la nostra preoccupazione.

Intendiamo raccogliere quello che la stampa ha definito "il grido d'aiuto" del Sindaco Spinelli. A tal riguardo riteniamo opportuno puntualizzare che non è del tutto vero che l'amministrazione comunale non possa intervenire direttamente sull'ordine pubblico. Il testo Unico Enti Locali, infatti, attribuisce al primo cittadino funzioni di ordinanza "contingibile e urgente" in casi particolari descritti dalla norma. Ciò che spesso è mancato da parte della sinistra è stata la volontà politica di intervenire in un tema sempre terreno di scontro ideologico.

Pensiamo che in questi anni, si sarebbero potute mettere in atto tutta una serie di misure preventive che ancora mancano a tutela di residenti e avventori.

Arriva in ritardo, secondo noi, l'appello al Governo di cambiare un impianto normativo che oggi rende più difficile l'intervento delle forze dell'ordine. L'ultimo decennio ha visto Governo, Regione, Città Metropolitana e Comune guidati da una stessa forza politica (e partitica) che avrebbe potuto facilmente trovare una quadra politica a una questione che ricade sulla vita dei territori in maniera così sentita dalla popolazione, ma così non è stato.

Nel rispetto delle prerogative di ognuno degli attori in campo, come primo partito cittadino e nazionale ci mettiamo a disposizione affinchè l'interlocuzione con la macchina ministeriale sia proficua. Accogliamo con grande piacere la notizia della possibilità che il nostro territorio diventi teatro di esercitazioni da parte dei Carabinieri. Cose come questa sono sicuramente utili, seppur, purtroppo, non risolutive anche perchè una cosa è un'esercitazione, altra cosa è l'attività operativa dell'Arma in prevenzione e repressione.

Attendiamo fiduciosi la stesura di del piano operativo previsto per le prossime settimane; il lavoro da fare è tanto, la collaborazione sarà fondamentale e noi, come sempre, ci siamo.

Vittorio Picchianti, Coordinatore comunale Fratelli d'Italia Fucecchio



Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

torna a inizio pagina