Scuola Italiana Cani Salvataggio, iniziativa a Forte dei Marmi con 30 unità cinofile

La Sezione regionale della SICS in Toscana (SCS Firenze ODV) ha da tempo inteso promuovere iniziative nel settore della formazione per l’avvio di collaborazioni con i vari enti demandati alla salvaguardia della vita in mare, per la progressiva standardizzazione delle procedure operative da adottare in caso di soccorso congiunto mediante l’impiego di mezzi navali in ambito di protezione civile e pubblica sicurezza con l’obiettivo di creare un ampio gruppo di operatori e soccorritori che sappiano come muoversi sui mezzi navali e aerei, per poter fornire un supporto in attività di emergenza in cui sia possibile e necessaria la competenza sviluppata sui quotidiani scenari di soccorso in mare e di protezione civile.

Lo scopo della SICS è quello di affinare le procedure d’impiego delle unità cinofile di salvataggio nautico per ridurre i tempi di reazione di fronte a situazioni di emergenza, nelle quali i volontari della SICS potranno agire in sicurezza, a beneficio dell’efficacia delle operazioni, del personale coinvolto e delle persone trasportate.

L’iniziativa a cui hanno partecipato oltre 30 unità cinofile si è svolta venerdì 14 giugno al Forte dei Marmi ed hanno preso parte gli uomini ed un mezzo nautico della Capitaneria di Porto di Viareggio dirette dal Capitano di Fregata (CP) Silvia Brini.

Oltre alle simulazioni/esercitazioni in mare ci sono stati momenti di approfondimento presso lo stabilimento comunale Le Dune del Forte, sulle tematiche legate all’ordinanza di sicurezza balneare ed agli aspetti legali alla figura dell’assistente bagnante, tenute dal 1° Luogotenente NP Massimo Pecchioli, attuale titolare dell’Ufficio Locale Marittimo di FDM.

Anche quest’anno la Scuola Italiana Cani Salvataggio, in virtù della pluridecennale collaborazione con la Guardia Costiera formalizzato da un accordo quadro in essere tra la SICS ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto ed un Disciplinare Attuativo con la Direzione Marittima della Toscana, si è resa disponibile a fornire il proprio contributo nei fini settimana alla vigilanza delle spiagge della Versilia.

Le Unità Cinofile Operative della Scuola Italiana Cani Salvataggio, tutte munite di brevetto operativo SICS e di brevetto di Assistenti Bagnanti (FIN-SNS-FISA), vengono addestrate ad operare su qualsiasi mezzo di soccorso: Elicotteri, Motovedette, Gommoni ed anche Acquascooter, con i quali effettuano pattugliamenti o ne usufruiscono per giungere velocemente sul luogo di intervento.

In questo modo le unità cinofile possono essere imbarcate su ogni tipo di mezzo appartenente ai vari corpi impegnati nella salvaguardia della vita umana in mare in primis la Guardia Costiera, Marina Militare, Aeronautica Militare, Guardia di Finanza, Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, con i quali collaborano in numerosi programmi di sicurezza balneare unitamente a Protezione Civile, Croce Rossa Italiana, Società di Salvamento, Lega Navale, Pubbliche Assistenze, etc.



Tutte le notizie di Forte dei Marmi

<< Indietro

torna a inizio pagina