Nuova e-bike per i carabinieri: a Cecina un mezzo ecologico per pattugliamenti efficienti e sicuri

Un cuore agli ioni di litio da 630 watt, tutto made in Italy, alimenta il motore elettrico della nuova e-bike, anch’essa prodotta in Italia, in dotazione all’Arma dei Carabinieri che in questi giorni è arrivata anche ai Carabinieri della Compagnia di Cecina.

La bici, modello “Trail Ultra”, nasce sulla base del top di gamma progettato per il trekking di una nota marca italiana e va ad arricchire ulteriormente il parco mezzi a disposizione dei Carabinieri. Contraddistinta, nella livrea dell’Arma, dai colori blu scuro a strisce rosse e riportante la scritta Carabinieri con i relativi riferimenti di contatto per le emergenze del 112 NUE.

I veicoli dei carabinieri in servizio sulle nostre strade hanno tutti sempre avuto qualcosa di affascinante, proprio grazie agli speciali equipaggiamenti che li caratterizzano. Ogni veicolo è progettato per svolgere una funzione specifica: mezzi pesanti per l’ordine pubblico, auto veloci per interventi rapidi e da oggi, per l’Arma di Cecina ai tradizionali veicoli si sono aggiunti i nuovi mezzi speciali: e – bike ultra leggere, agili, veloci, sicure ed equipaggiate per i servizi esterni di prossimità.

Infatti, l’utilizzo di questi velocipedi consente ai carabinieri di raggiungere tutta la sentieristica in cui la viabilità ordinaria non arriva, svolgere un più accurato ed efficiente controllo non solo del territorio ma anche dell’ambiente nei tratti più impervi in periferia. Detto mezzo consentirà altresì, soprattutto in un territorio come quello della costa cecinese, di presidiare in ottica di prevenzione tutte quelle

aree che durante la stagione estiva sono pedonalizzate ed in determinati orari gremite di persone e per questo possibili target di figure dedite ai reati predatori.

Il nuovo mezzo infatti, è stato da subito impiegato nei servizi di pattuglia proprio in quelle aree inibite al traffico a motore ma che, comunque, presentano criticità sotto il profilo dei reati: si tratta degli ampi tratti boschivi di pineta, dei lungomare pedonali e dei centri urbani a traffico limitato, quello di Cecina in primis.

L’aspettativa riposta nell’impiego dei nuovi mezzi si prefigge di intervenire a favore del rispetto della legalità assicurato dall’Arma dei Carabinieri anche in quelle “zone franche” che grazie ai più capillari controlli dei carabinieri in bicicletta potranno essere restituite alla fruizione dei cittadini con rinnovata sicurezza. Il tutto in ottica di assoluta compatibilità ambientale: la bici elettrica dei carabinieri è ecologica e silenziosa, pensata e realizzata nel rispetto anche di flora e fauna selvatica nonché della qualità dell’aria, ma sempre secondo la preminente prioritaria finalità perseguita dall’Arma: la vicinanza al cittadino.

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Cecina

<< Indietro

torna a inizio pagina