L'alpinista lucchese Riccardo Bergamini tenta l'impresa con il Khan Tengri, oltre 7mila metri

Una nuova, grande avventura attende l’alpinista lucchese Riccardo Bergamini, che a cavallo tra il mese di luglio e il mese di agosto tenterà di salire il Khan Tengri, la montagna più settentrionale del mondo, che supera i 7000 metri d’altitudine.

I dettagli della spedizione sono stati illustrati questa mattina (mercoledì 10 luglio) in una conferenza stampa a Palazzo Orsetti, alla presenza dell’assessore allo sport del Comune di Lucca Fabio Barsanti, del consigliere comunale Andrea Barsanti e di Riccardo Bergamini.

Conosciuto nell’alpinismo come “Il Signore del Cielo”, il Khan Tengri è una bellissima piramide, alta 7010 metri, che divide la sua vetta tra tre paesi: il Kirghizstan, il Kazakistan e la Cina.

Secondo il programma della spedizione, nei primi giorni Bergamini si acclimaterà, scalando una montagna di oltre 6000 metri. Partirà dall’Italia da solo e raggiunto il campo base in Kirghizstan, situato a circa 4000 metri di altitudine, si legherà in cordata con un alpinista di nazionalità russa.

L’obiettivo è quello di scalare il Khan Tengri dalla cresta ovest, una via di salita considerata molto impegnativa che prevede una preparazione tecnica molto specifica. Le difficoltà maggiori saranno lungo i pendii di oltre 50 gradi, che presentano passaggi di arrampicata fino al terzo grado, proprio negli ultimi 700 metri di salita. La consueta variabile è inoltre rappresentata dalle note condizioni climatiche impervie della montagna.

“Sosteniamo con entusiasmo questa nuova avventura di Bergamini – commenta l’assessore allo sport Fabio Barsanti – che ci ha abituato ad imprese di grande blasone, che tutta la città ha sempre seguito con passione. Oggi apprendiamo con grande interesse e curiosità i dettagli di questa nuova e storica spedizione, che siamo certi potrà portare il nome di Lucca e dello sport lucchese sempre più in alto”.

“Non ho mai cercato una salita banale e anche questa spedizione non fa eccezione – aggiunge Riccardo Bergamini - Le difficoltà mi saranno da stimolo per concentrarmi e dare tutto me stesso. Mi sento pronto sia psicologicamente che fisicamente, poter tentare queste imprese ed inseguire i miei sogni mi rende un uomo fortunato”.

Gli sponsor che supporteranno l’impresa e si legheranno in cordata con Riccardo Bergamini sono: Akeron, Lucar Toyota, TFP Watches, Gelateria Eva, Officina Betti Marino, BFG, Colle delle 100 Bottiglie, McDonald’s, Garage Daytona, Cross Fitness La Maddalena, Pizzeria Sbragia, I Gelati di Piero.



Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro

torna a inizio pagina