Raccolta fondi dei tifosi dell'Empoli per la famiglia di Arafet Arfaoui

L'Empoli ha pareggiato con il Chievo ma in Maratona il tema principale non è stato solo la partita di Serie A. I tifosi azzurri, infatti, hanno deciso di effettuare una raccolta fondi per Arafet Arfaoui. Il 31enne morto lo scorso 17 gennaio al money transfer durante un fermo di polizia è ancora nel cuore dei sostenitori empolesi, perciò è stata avviata una raccolta per coprire le spese legali necessarie per avvocati e consulenti di parte.

Il preventivo ammonta a poco più di 5mila euro e la parte più calda del tifo empolese ha già iniziato a contribuire. Il caso di Arafet infatti non è ancora chiuso e la fase investigativa prosegue, come ha rivelato Acad nei giorni scorsi. Arafet non è morto di botte e non ci sono state lesioni interne, contestualmente il 31enne non aveva assunto stupefacente prima della morte. Si attende solo la relazione completa sull'autopsia da parte del medico legale.

Intanto, però, in Maratona si fa solidarietà e si cerca di aiutare la famiglia di Arfaoui. "Assieme a altre realtà empolesi vogliamo sottolineare la necessità di non lasciare sola la famiglia di Arafet e di portare avanti questa battaglia di verità e giustizia con la forza della solidarietà popolare" si legge nel comunicato diramato da Desperados Empoli.



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina