Ricerca e cura melanoma, fisiologia clinica del Cnr tra le eccellenze 'A_ Iatris'

iervasi_giorgio_direttore_cnr_pisa_2019_08_05

Fare in modo che dai laboratori di ricerca escano strumenti diagnostici e terapeutici da trasferire direttamente al letto del paziente, è l’obiettivo della Italian Advanced Translational Research Infrastructure (A_Iatris), coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità su mandato del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e del Ministero della Salute.

L’Istituto di fisiologia clinica (Cnr-Ifc) con l’unità di ricerca “Melanoma & skin cancer” di Area vasta nord ovest, è entrata a far parte di “A_Iatris”.  A fine luglio, si è svolto il primo incontro ufficiale tra tutti gli attori di questa iniziativa: Giorgio Iervasi, direttore del Cnr-Ifc e responsabile della ricerca traslazionale; Giovanni Bagnoni, coordinatore della rete di Dermatologia dell’Asl Nord Ovest e responsabile clinico del progetto; Franca Moretti rappresentante dell’Istituto Superiore di Sanità e coordinatore dell’associazione “A_Iatris”.  Nell’occasione, Moretti ha visitato l’ospedale Apuane della rete ospedaliera dell’Azienda Usl Toscana nord ovest, e gli Istituti di Fisiologia Clinica del Cnr di Massa e Pisa. Il sopralluogo è servito a sancire la partecipazione del Cnr-Ifc unità Melanoma &Skin Cancer a “A_Iatris”. Il prossimo obiettivo di Cnr-Ifc è di entrare a far parte della rete europea “E_Atris”  In particolare, “E_Atris”, si propone di fornire accesso alle proprie strutture d’avanguardia ad utenti esterni, appartenenti ad istituzioni accademiche o all’industria, che abbiano conseguito risultati promettenti sotto il profilo della trasferibilità dei loro risultati di ricerca alla clinica.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina